logotype

News

Nocera si prepara all'invasione dei biker dell'Umbria Marathon

Il 5 Maggio a Nocera Umbra (PG) si terrà la seconda edizione della Granfondo delle Sorgenti, che quest’anno fa il suo esordio nel circuito Inkospor Umbria Marathon grazie all’impegno dei volenterosi fondatori della neonata A. S .D. Bikers Nocera Umbra. Proprio in considerazione di questo prestigioso evento il comitato organizzatori si sta adoperando per offrire a tutti i partecipanti degli ottimi servizi all’altezza delle aspettative.

 

I SEGRETI DEI DUE TRACCIATI

PERCORSO LUNGO                        39 Km                   dislivello 1.450 mt

La partenza è prevista da Piazza Umberto I alle ore 10.00 in punto per poi scendere dietro l’auto dell’organizzazione, lambendo la Sorgente Flaminia, fino al ponte di Casebasse e da lì… a tutto gas! Un piccolo strappo porterà i biker alla chiesetta di Santa Croce, inserita in una verde cornice di rara bellezza. Qualche “mangia e bevi” per poi raggiungere in loc. Bagni l’ex collegio, ora trasformato in Hotel, dove si incontra la seconda, ma non meno importante, Sorgente Fonte Angelica. Arrivati a Sorifa si ingrana la marcia più veloce per affrontare la RAMPITEAM, una cronoscalata a squadre che ci porta fino al G.P.M. situato sulla croce di Cassignano. Il gioco si fa duro con un tratto in salita di 150 mt (chiamato dai biker “il campo”) con pendenze che si attestano intorno al 20% per poi dare respiro agli atleti e farli immergere nella magnifica pineta di Colle Croce. Da qui il percorso si arricchisce di una parte totalmente nuova, creata dai Bikers Nocera Umbra, fatta di single track (tra cui il magnifico “single track dell’Angelo”), tratti di strada montana immersi nel verde e panorami mozzafiato. Arriva finalmente il primo ristoro in loc. Mosciano, accanto ad un bel fontanile, dopodiché subito un bel single track in salita, che ci traghetterà direttamente a metà percorso in zona Castiglioni. A questo punto, anche se la concentrazione sarà massima, uno sguardo al Monte Pennino (il Re) è d’obbligo, in quanto con la sua imponenza (1500 mt di altitudine) ci farà compagnia fino a Bagnara dove nasce il fiume Topino. Qui ci sarà il secondo ristoro che darà la spinta a tutti i biker per affrontare l’ultima salita di 4,5 km, che porterà fino ai 1000 mt del monte Alago. Nel finale ci si tuffa in un bellissimo single track di 2,5 km circa che riporta i biker in Piazza Umberto I per lo sprint finale.

 

PERCORSO CORTO                         16 Km                   dislivello 650 mt

Il percorso corto, riservato alla categoria Giovani e ai cicloturisti, accompagnerà il tracciato agonistico fino a Sorifa per poi girare a sinistra, dentro il paese, e dirigersi verso la Diga di Acciano. Questa è una parte del territorio nocerino che sta molto a cuore ai biker di zona per il suo fascino e la sua storia. La diga infatti ha svolto la sua funzione di reintegro delle magre estive portate dal fiume Topino dall’estate del 1988 fino al settembre 1997, quando si produssero i primi eventi sismici che hanno interessato l’area Umbro-Marchigiana creando lesioni visibili sulle parti esterne della diga stessa. I cicloturisti e i ragazzi potranno ammirare un paesaggio naturalistico di rara bellezza e ritrovarsi, da lì a pochi chilometri, a percorrere un sentiero incantevole che, bypassando in parte la strada Septempedana, li condurrà direttamente all’arrivo.

CLIKKA QUI per il sito web dei Bikers Nocera. CLIKKA QUI per il gruppo facebook.

 

Doppietta del team Cingolani al trofeo Avis Baschi

Al traguardo di Baschi il primo stavolta è Leopoldo Rocchetti (Team Cingolani - Specialized), che raccoglie così il testimone di Mirco Balducci, trionfatore nella passata stagione. Per il Team Cingolani - Specialized è arrivata unadoppietta memorabile: dopo Rocchetti, infatti, sulla linea di arrivo è transitato il suo compagno di squadra Marco Minucci. Una gara condotta insieme per metà, poi Rocchetti ha messo il turbo ed è arrivato in solitaria facendo registrare un grande tempo: 1h 37' 41''. Sul terzo gradino del podio Alessandro Peruzzi (Grams Bike).

Nella categoria Giovani ennesima affermazione per Federico Proietti (Soriano Ciclismo), che dopo la Orvieto Wine Marathon fa sua anche la seconda prova del’Inkospor Umbria Marathon.

Tra le donne brilla ancora Maria Adele Tuia (Centro Italia Bike Montanini), già prima in occasione della Orvieto Wine Marathon.  

Per il Trofeo AVIS Baschi è stata una VI edizione da incorniciare con oltre 350 biker presenti al via.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Leopoldo Rocchetti (Team Cingolani - Specialized), vincitore della VI edizione del Trofeo AVIS Baschi: «Oggi finalmente sono riuscito a vincere in Umbria dopo dieci anni. E sono soddisfatto anche per il secondo posto del mio compagno di squadra Marco Minucci. Il percorso di Baschi è difficile, tecnico e mette a dura prova anche i biker più esperti. Un plauso agli organizzatori perché hanno fatto davvero un lavoro straordinario».

Federico Proietti (Soriano Ciclismo), primo nella categoria Giovani: «C’è grande soddisfazione per me perché dopo tre edizioni finalmente al quarto tentativo sono riuscito ad impormi qui a Baschi. Questa vittoria, che mi permette di tenermi sulle spalle la maglia di leader della categoria Giovani, voglio dedicarla alla mia famiglia che mi è sempre vicina e mi supporta sia durante la settimana che in gara».

Carlo Roscini, presidente del Comitato Regionale Umbria della Federazione Ciclistica Italiana: «Il Gruppo Amatori Baschi, grazie anche al determinante contributo del Team Eurobici di Orvieto, ha dato dimostrazione di straordinarie doti organizzative, allestendo una prova impeccabile sotto tutti i punti di vista. Ogni anno c’è sempre più entusiasmo intorno al circuito Umbria Marathon ed è un entusiasmo meritato. Le società organizzatrici, dimostrando uno straordinario spirito di gruppo, si danno da fare e denotano un’ottima capacità di coinvolgere volontari ed associazioni del territorio. È questa la strada giusta sulla quale proseguire da qui in avanti. Il movimento ciclistico umbro sta acquistando sempre maggiore credito a livello nazionale, lo dimostra la presenza numerosa qui a Baschi di atleti e società provenienti anche da fuori regione».

Stefano Busso, presidente del Gruppo Amatori Baschi, società organizzatrice dell’evento: «Questa edizione rappresenta per noi una riconferma, un ulteriore passo in avanti rispetto allo scorso anno, non solo per il Trofeo AVIS Baschi, ma per l’intero circuito Umbria Marathon. Ho sentito davvero commenti molto positivi da parte di tutti e questo, oltre a fare piacere, rappresenta un incentivo per i prossimi anni a fare ancora meglio. Ciò che ci riempie maggiormente di orgoglio è il fatto che il Trofeo AVIS Baschi ha acquistato ormai una dimensione nazionale, che travalica i confini regionali grazie alla partecipazione di atleti da ogni parte della penisola».

IL CAMPIONATO PROVINCIALE DI TERNI

Il Trofeo AVIS di Baschi era valido anche come prova unica per l’assegnazione del titolo di campione provinciale di Terni:

JUNIOR                               Federico Tardio               Bikemotion

DONNE UNICA                                 Sabina Marinucci            Team Eurobici Orvieto

ELITE SPORT                      Alessandro Peruzzi        Grams Bike

MASTER 1                           Luca Misantone               Centro Bici Team Terni

MASTER 2                           Mirko Valente                  Team Bike Miranda

MASTER 3                           Emiliano Santoni            Team Eurobici Orvieto

MASTER 4                           Ernelio Massarucci         La Base Terni

MASTER 5                           Massimo Ubaldini          Team Eurobici Orvieto

MASTER 6+                        Stefano Sarti                     La Base Terni

I LEADER DELL’INKOSPOR UMBRIA MARATHON

Tra conferme e novità sono questi gli atleti che guidano le classifiche provvisorie di categoria dopo la seconda delle cinque prove in programma e che il prossimo 5 maggio a Nocera Umbra dovranno difendere la maglia verde di leader:

GIOVANI                            Federico Proietti            Soriano Ciclismo

JUNIOR                               Alessandro Monni         U. C. Petrignano

DONNE UNICA                                 Maria Adele Tuia            Centro Italia Bike Montanini

ELITE/UNDER 23              Leopoldo Rocchetti       Team Cingolani - Specialized

ELITE SPORT                      Alessandro Peruzzi        Grams Bike

MASTER 1                           Vincenzo Sangiovanni  Team Herbie

MASTER 2                           Marco Minucci                                Team Cingolani - Specialized

MASTER 3                           Luca Agostinelli               U. C. Petrignano

MASTER 4                           Ernelio Massarucci         La Base Terni

MASTER 5                           Angelo Fiorelli                Cicli Clementi

MASTER 6+                        Stefano Sarti                     La Base Terni 

RAMPITEAM: L’U. C. PETRIGNANO SI CONFERMA IN TESTA

Tra le novità di quest’anno c’è la classifica RAMPITEAM. Il regolamento prevede per ognuna delle 5 prove una salita cronometrata (con verifica chip all’ingresso e alla fine) nella quale vengono considerati i 5 miglio-ri tempi di ogni squadra partecipante, poi sommati per la composizione di una speciale classifica, la RAMPI-TEAM appunto. La squadra che avrà totalizzato il tempo finale più basso sarà proclamata RAMPITEAM ed è prevista la vestizione delle 5 maglie azzurre di leader, che verranno indossate nella successiva tappa del circuito. Al termine del circuito (5 prove senza “scarto”) la società vincitrice della classifica RAMPITEAM ver-rà premiata con un gadget.

A fare meglio di tutti a Baschi sono stati, ancora una volta come ad Orvieto, gli atleti dell’U. C. Petrignano, che hanno così difeso alla grande le ambite maglie azzurre RAMPITEAM.

CLIKKA QUI per la classifica del percorso lungo. CLIKKA QUI per la classifica del percorso corto.

 

 

  • Pro Action
  • Facebook
  • Atakama
  • Vinarium
  • Jeko
2022  Umbria Marathon  globbers joomla templates